Dipendenza & Libertà

Dall’evoluzione della sua esperienza diretta con la tossicodipendenza Abheeru ha sviluppato Dipendenza & Libertà:

un Percorso Educativo/Formativo per la trasformazione delle forme di dipendenza

Cosa intendiamo con dipendenza?

Con la parola dipendenza definiamo il ripetere fissamente e compulsivamente una sequenza comportamentale (di cui siamo consapevoli), fatta di pensieri, emozioni, attitudini e azioni; che sembra prometterci un immediato sollievo da un qualche stress interiore; e che in verità ci induce a replicare un danno che già conosciamo e che puntualmente fingiamo di ignorare.”

Questa definizione ci fa comprendere che la struttura interiore della dipendenza non riguarda solo la piccola minoranza di consumatori di stupefacenti, riguarda tutti noi.

L’ inevitabilità degli attaccamenti disfunzionali

Se ti ritrovi incastrato in forme comportamentali auto lesive e ripetitive, non è perché hai un difetto: bensì perché stai vivendo IL DIFETTO.

Stai sperimentando gli effetti degli attaccamenti disfunzionali che la natura di umano mammifero inevitabilmente genera, mossa dalla paura della sopravvivenza; e di come questi condizionano e ingabbiano il tuo vivere, rendendolo infelice.

Questa condizione non corrisponde alla tua vera natura, quella del Tuo Essere, e ti spinge verso una grande opportunità:
coniugare a quella natura umana difettosa la dimensione libera, gioiosa e potente dell’Essere di Piacere che ti abita. E conoscere così la tua libera e godibilissima individualità.

Il percorso educativo formativo di Dipendenza & Libertà

Il programma di Dipendenza & Libertà segue fedelmente la Mappa di Trasformazione Alchemica di Abheeru.it, integrandola con tecniche specifiche ed esperienze attive finalizzate alla trasformazione della forma di dipendenza in atto.

E’ un percorso educativo formativo, accreditato S.I.A.F. (rilascia crediti formativi): si struttura in sei moduli residenziali (cinque da tre giorni e uno da quattro giorni); ha la durata di circa un anno, per un totale di 164 ore di formazione.

1.

Riconnessione

Pratico la ridefinizione  della percezione sensoriale di me e del mio corpo, come unità di corpo, mente e spirito; e in essa mi radico. Faccio l’esperienza di essere la Presenza di Me: la Presenza è elemento Relazionante sempre attivo, che mi permette di fare pace con la moltitudine paradossale delle parti che mi compongono; e che mi permetterà di relazionare le parti disfunzionali in me. Preparo le giuste condizioni interiori per riaprire il seme sensibile di me: ripristino la fiducia intrinseca e attivo il percepito di sicurezza.

2.

Auto-genitorialità e Amorevolezza di Sé

Indago la Confusione di Amore che il cervello Limbico ha creato in me nella prima infanzia, e la riordino: imparo a far funzionare il cervello sulla percezione dell’Amore in Me e per Me. Sviluppo la Relazione con l’entità del Bambino Interiore, il custode del malessere dipendente e anche dell’Intelligenza Sensibile che governa il mio esistere. Incontro e conosco l’Intelligenza Sensibile. Apprendo come amare e accudire quanto è vivo in me, anche se apparentemente non funzionale. Comprendo di essere parte fondamentale e imprescindibile del mio benessere e della cura di me stesso.

3.

L’Alchimia di trasformazione del disagio

Dalla Presenza di Me, apprendo come riunirmi  consapevolmente alle parti disfunzionali attive e boicottanti: attivo la relazione sentita con esse; libero le emozioni che le mantengono prigioniere in una memoria di disagio; imparo ad ascoltarle; colgo la spinta intelligente del bisogno d’origine mai soddisfatto. Attivo la trasformazione di ciò che era stato  disfunzionale in opportunità creativa. Imparo la pratica pro-attiva della Respons-Abilitas: anziché reagire, comincio a rispondere creativamente a ciò che è vivo in me.

4.

Intensivo di Consapevelozza Koan Sè

L’esperienza di incontro diretto con il tuo Essere: una profonda immersione di Verità e Intimità
nell’Unità di se stessi.
Incontrando la mia vera natura di Essere Interdipendente, esco dalla fissità di identificazione con la Personalità Dipendente che ha governato il mio vivere: riesco a osservare la mente che mi propina l’ennesimo round di compulsione e rimango finalmente nel rispetto dell’Unità e Integrità di Me. Comprendo che io sono la vita, che la vita è me: che il difetto della dipendenza non è contro di Me; è per riportrmi a Me. Quanto mi accade è per insegnarmi a stare nel contatto di Me, sempre e comunque: non mi abbandono e maltratto più.

5.

Auto-nomos: la Legge del Cuore è la Legge di Te Stesso

Pratichiamo l’associazione consapevole del Cervello Cognitivo con il Cervello del Cuore. Il Cervello del Cuore porta in sè l’intelligenza  dell’Unità: la memoria ancestrale di Essere Uno con la vita; la abilità innata a fluire con ciò che è; ed è il Cervello dell’Inclusione pacifica del Paradosso intrinseco nell’Esistenza. Dall’intelligenza del Cuore rimango serenamente allineato con la spinta esistenziale e creativa, indipendentemente dal fatto che in me esista una parte dipendente; e indipendentemente da quanto accade attorno a Me. Nel Cervello del Cuore esiste la Giusta Legge di Me Stesso.

6.

La Genesi di un Nuovo Me Stesso e la Creazione di un Nuovo Vivere

Attivo nel Cervello Creativo la Visione del mio Nuovo Vivere: fondata sul rispetto amorevole di me e guidata dal Riferimento del Piacere di Esistere.  Ritrovo il coraggio di navigare con totalità il Flusso della Vita: il mio motore è il Piacere di Esistere, così come lo fu nella prima infanzia; il Timone che mi dà la Direzione è il Potere dell’Intenzione. Costituisco la mappa di obiettivi che mi conducono alla concretizzazione della Nuova Visione di Me. Pratico e vivo gli effetti concreti di un Nuovo Me Stesso.

Guarda nel dettaglio il percorso

Vuoi comprendere meglio sul perché IL difetto della dipendenza sia intrinseco in ogni forma di personalità?

E sul perché è pressoché inevitabile per la stragrande maggioranza degli esseri umani (indicativamente il 99,9%…) trovarsi ad agire forme di attaccamenti malati, forme di dipendenza?

Testimonianze

Carissimo Abheeru,
Abbiamo lavorato sul binomio piacere-senso di colpa che era stato per tutta la mia vita molto limitante.
Ebbene: sta progressivamente cambiando tutto!!!!! Sono molto gioiosa, la parola senso di colpa si sta sgretolando e depotenziando.
Vorrei fare tantissime capriole (probabilmente è la bambina che le vorrebbe fare) ma non avendo il luogo adatto sento il bisogno di camminare tutti i giorni per km e km (con immenso piacere !).
È come se all'improvviso "il freno a mano" che mi tratteneva fosse stato abbassato e tutta l'energia stesse risalendo in superficie. E, come se non bastasse: riconosco i miei bisogni e molte volte, ancora prima di esprimerli, vengono soddisfatti !
Ogni volta che sento agitazione o paura vado incontro alla bambina In me che si tranquillizza, e anch'io.
È tutta un'altra vita: o meglio, QUESTA SI' CHE E' VITA! Ti abbraccio con immensa gratitudine.
Antonella A.
Verona

Abheeru

Roberto Abheeru Berruti – Trainer Olistico – C.F:BRRRRT69C03A182O – P.IVA: 04052030238  

Professionista regolamentato dalla legge N.4/2013 iscritto nei registri SIAF Italia – Operatore Olistico liv. Trainer cod. VE371T-OP dal 8/11/2011 P1538T-OP

Resta in contatto con noi

Privacy Policy